Cattolica vince il Model Insurer Award di Celent per le polizze online

Tra le compagnie assicurative segnalatesi per lo sfruttamento della rivoluzione tecnologica in atto, c'è anche Cattolica Assicurazioni, la cui attività è stata recentemente premiata con il Model Insurer Award assegnato all'impresa italiana nel corso di una cerimonia a New York.

C'è anche Cattolica Assicurazioni tra i gruppi premiati quest'anno con il Model Insurer Award di Celent, un premio che viene assegnato di anno in anno alle compagnie che sono riuscite a distinguersi per l'utilizzo della tecnologia nel business assicurativo. Ad assicurare il premio alla compagnia italiana sono state in particolare l'eccellente distribuzione multicanale messa in campo sfruttando le polizze online, la validità dell'home banking, la puntualità dei call center e l'home insurance.

Le possibilità offerte dalla rivoluzione tecnologica

Ormai anche le assicurazioni hanno preso ampiamente atto delle potenzialità della tecnologia e delle possibilità offerte dalla rivoluzione digitale. Il tutto con la velocità e semplicità che distinguono il business online e accoppiato alla compressione dei costi che riesce infine a garantire sconti consistenti sulle polizze riguardanti la responsabilità civile per auto e moto.   

Il Model Insurer Award

La cerimonia svoltasi a New York per la premiazione del Model Insurer Award, ha visto anche Cattolica Assicurazioni tra i protagonisti. Un riconoscimento meritato per una delle compagnie che hanno saputo puntare con maggiore forza sul nuovo canale distributivo rappresentato dal web e dall'Internet of Things (IOT).

Cattolica Assicurazioni ha vinto il Model Insurer Award

(Cattolica Assicurazioni ha vinto il Model Insurer Award)

La proposizione di polizze online, lo sfruttamento di apps per smartphone e delle possibilità offerte dalla rivoluzione tecnologica in atto, sta infatti rivoluzionando anche il settore assicurativo, come dimostra del resto uno studio effettuato di recente da Roland Berger in collaborazione con EFMA (European Financial Management Association), dalla quale è emerso che entro il 2015 il 34% delle compagnie assicurative del vecchio continente si affiderà alle nuove tecnologie. 

Cosa cambia con l'uso della tecnologia

Il rapporto tra compagnie e clientela, è rapidamente destinato a mutare proprio in conseguenza del sempre più massiccio contributo della tecnologia. Nel nostro paese sono già cinque le aziende assicurative che legano direttamente gli sconti sulle polizze al comportamento monitorato di guida. Un dato che spiega con eloquenza i vantaggi che possono derivare anche per i consumatori da un uso accorto della tecnologia, che in modo graduale, ma abbastanza rapido porterà le assicurazioni verso il modello pay how you drive, ovvero verso una tariffa direttamente correlata alla virtuosità e al comportamento di guida dell'assicurato. Una strada che Cattolica Assicurazioni ha già iniziato a perseguire, con brillanti risultati.

Articolo letto 464 volte

Dott. Dario Marchetti