Rc auto uguale per tutti con l'iniziativa popolare Tariffa Italia

Il sogno di ogni automobilista, quello di una Rc auto che sia uguale per tutti, senza discriminazioni. E' un sogno che potrebbe trasformarsi in realtà con 'Tariffa Italia', una proposta di legge di iniziativa popolare che viene portata avanti da un Comitato appositamente costituito.

Il sogno di ogni automobilista, quello di una Rc auto che sia uguale per tutti, senza le odiate discriminazioni territoriali. E' un sogno che potrebbe trasformarsi in realtà se avrà successo 'Tariffa Italia', una proposta di legge di iniziativa popolare che viene portata avanti da un Comitato che è stato appositamente costituito. La proposta di legge di iniziativa popolare in data 8 maggio del 2014 è stata depositata in Cassazione e poi il giorno dopo è stata annunciata nella Gazzetta Ufficiale numero 106.  Il 'Comitato Promotore R. C. Auto Tariffa Italia' sta promuovendo la proposta di legge di iniziativa popolare 'R. C. Auto Tariffa Italia' con i seguenti soggetti:

  • Il Comune di Napoli
  • Il PD Campania
  • I Giovani Democratici di Napoli
  • L'Associazione Radicale PerLaGrandeNapoli

Ad  'R. C. Auto Tariffa Italia' aderisce inoltre anche l'Associazione Ferderconsumatori Campania. Ma cosa si chiede con la proposta di legge di iniziativa popolare 'R. C. Auto Tariffa Italia'? Ebbene, viene chiesto che al comma 1 dell'articolo 133 del decreto legislativo 209 del 2005, dopo il terzo periodo, venga inserito, contro le discriminazioni territoriali ingiuste, quanto segue: 'Le imprese di assicurazione sono tenute a riconoscere sia in sede di rinnovo che di nuovo contratto, anche in assenza di esplicita richiesta dei singoli interessati, l'applicazione del premio più basso previsto sull'intero territorio nazionale, da ciascuna compagnia, per la corrispondente classe universale (CU) di assegnazione del singolo contraente/assicurato, a tutti i contraenti e/o assicurati che non abbiano denunciato sinistri negli ultimi cinque anni.'

E' possibile firmare e quindi sostenere la proposta di legge di iniziativa popolare 'R. C. Auto Tariffa Italia' nei luoghi indicati nel sito Internet ufficiale dell'iniziativa. Tra questi ci sono anche le sedi delle dieci Municipalità del Comune di Napoli. Inoltre, in data 10 ottobre del 2014 l'Associazione Nazionale Comuni Italiani Anci Campania a sostegno della proposta di legge di iniziativa popolare promossa dal Comitato ha inviato a tutti i Sindaci dei Comuni della Regione una lettera avente come oggetto proprio 'R. C. Auto Tariffa Italia'. L'augurio è quello per cui i Comuni della Regione Campania che non hanno ancora aderito possano fornire una pronta risposta accompagnata dall'adesione alla proposta di legge.

Recentemente per 'R. C. Auto Tariffa Italia' a aderire è stato anche il Comune di Aversa a seguito della decisione che in merito è stata adottata da parte della Giunta comunale presieduta dal sindaco Giuseppe Sagliocco. Questo anche in virtù del fatto che nella Regione Campania, ed in particolare nelle Province di Caserta e Napoli, le tariffe Rc auto sono le più alte d'Italia e d'Europa. Sul territorio l'Amministrazione comunale di Aversa assicurerà in merito all'iniziativa non solo un'informazione capillare, ma anche l'allestimento di postazioni affinché i cittadini possano firmare la proposta di legge di iniziativa popolare 'R. C. Auto Tariffa Italia'.

Articolo letto 675 volte

Filadelfo Scamporrino