UrbanBike, la copertura per andare in bicicletta

UrbanBike è una polizza assicurativa rivolta ai ciclisti urbani, con la quale la Federazione Ciclistica Italiana cerca di coprire un vero e proprio vuoto, che stride enormemente coi gravi rischi corsi dai ciclisti, simboleggiati dai 249 morti nel corso degli ultimi dodici mesi.

Chi fa ciclismo urbano sa benissimo come sia estremamente pericoloso uscire per una sgambata con la propria bici. I percorsi protetti sono pochi e di conseguenza chi vuole provare a mettersi su strada deve sottoporsi a tremendi rischi, simboleggiati dai 249 morti dell'ultimo anno. Se sulla carta esistono molti progetti in tal senso, all'atto pratico i percorsi ciclabili sono una rarità, tanto che il nostro Paese è scivolato nella speciale classifica della Federazione ciclisti europei, lo strumento che va a misurare l'uso della bici all'interno dei singoli paesi europei, dal quindicesimo al diciassettesimo posto. Sino ad essere stati superati anche da paesi molto meno sviluppati, come la Croazia e la Lituania.

Un successo sempre crescente

Il tutto in un Paese ove le due ruote continuano a godere di un grande successo, con classifiche di vendita che attestano il sorpasso delle biciclette nei confronti delle automobili. Sale infatti in continuazione il numero delle persone che nel nostro Paese scelgono di utilizzare la bicicletta per percorrere brevi distanze, per i motivi più disparati.

Per i ciclisti urbani la circolazione è estremamente pericolosa

(Per i ciclisti urbani la circolazione è estremamente pericolosa)

In base ai calcoli più recenti, ammonterebbe a circa il 9% la percentuale degli italiani che ogni giorno scelgono di farsi una salutare pedalata. Numeri che hanno peraltro destato l'interesse della politica, se si pensa che sono molti i leaders che amano farsi riprendere nel pieno di una uscita in bici, sull'esempio di Romano Prodi.

UrbanBike, la risposta per i ciclisti

Per cercare di offrire un minimo di sicurezza ai bikers, si è quindi mossa la FCI, Federazione Ciclistica Italiana, varando UrbanBike, l'innovativa copertura assicurativa che intende  rispondere in maniera assolutamente specifica alle esigenze dei ciclisti urbani. Si tratta di una copertura che intende porre rimedio ad un mercato assicurativo in effetti in grave ritardo. Concentrato sulle polizze per la Responsabilità Civile delle automobili, il settore assicurativo non ha mai pensato di dare vita ad una proposta realmente articolata, in grado di offrire protezione i ciclisti. 

UrbanBike è la risposta alle necessità di sicurezza dei ciclisti urbani

(UrbanBike è la risposta alle necessità di sicurezza dei ciclisti urbani)

UrbanBike cerca in effetti di colmare un vero e proprio vuoto, offrendo un'assicurazione ad hoc per i ciclisti la quale oltre alla ormai classica responsabilità civile, prevede una copertura per le cure mediche che dovessero rendersi necessarie a seguito di incidenti oltre all'eventuale recupero della bici incidentata e alla consegna di farmaci a domicilio.

Anche i costi sono convenienti

Oltre a riuscire ad offrire una copertura completa, UrbanBike risulta particolarmente conveniente sotto il profilo dei costi. La proposta si articola in una versione Basic, che in cambio delle caratteristiche ricordate prevede la corresponsione di un premio pari a 30 euro, e in una versione Gold+, che a sua volta va a differenziarsi per un massimale danni a terzi attestato a quota mezzo milione di euro prevedendo inoltre una specifica garanzia nel caso di una collisione con un secondo veicolo identificato. Il tutto a solo 45 euro.

Articolo letto 730 volte

Dott. Dario Marchetti