L'assicurazione malattia grave: tutto ciò che occorre sapere

L'assicurazione malattia grave può rappresentare una ottima soluzione per evitare che l'insorgere di una patologia possa andare infine a mettere a serio rischio la tenuta finanziaria di un nucleo familiare, comportando spese sanitarie tali da rivelarsi impossibili da sostenere.

L'insorgere di una malattia, ovvero di uno stato di alterazione dello stato di salute non dipendente da un infortunio, può rappresentare un vero e proprio spartiacque nella vita di una persona e in quella dei propri familiari, soprattutto ove si tratti del percettore di uno stipendio, magari l'unica fonte di reddito all'interno del nucleo. Proprio per evitare che un evento di questo genere si trasformi in un vero e proprio dramma di conseguenze incalcolabili, sarebbe quindi il caso di cercare di capire come poter approntare un paracadute in grado di attutire i riflessi di uno stato problematico interno al proprio organismo. Una delle possibili soluzioni in tal senso è rappresentata dall'assicurazione malattia grave

Cos'è l'assicurazione malattia grave


L'assicurazione malattia grave è in grado di offrire una copertura molto importante e soprattutto completa, spesso non conosciuta nel nostro Paese, come del resto accade per molti altri strumenti assicurativi. Basti pensare al riguardo che i massimali previsti possono partire da 50mila euro e spingersi sino all'indefinitezza. Un dato che deriva proprio dal fatto che in alcuni casi l'insorgere di una grave patologia può comportare spese mediche estremamente ingenti.

L'assicurazione malattia grave può essere un'ottima soluzione per mettere al sicuro la famiglia

(L'assicurazione malattia grave può essere un'ottima soluzione per mettere al sicuro la famiglia)

Va inoltre precisato che la polizza stipulata a tal fine può andare a coprire una sola persona oppure tutto il nucleo familiare. Una scelta che andrebbe soppesata anche alla luce della storia familiare e della presenza nella stessa di patologie ricorrenti, tali da poter ripresentarsi in un futuro più o meno prossimo.

Il questionario è d'obbligo


Prima di sottoscrivere la polizza sarà comunque indispensabile provvedere alla compilazione di un questionario sanitario per ognuna delle persone che si intenda assicurare, il quale dovrà poi essere consegnato alla compagnia assicurativa per consentirle di valutare il rischio. Proprio sulla base delle risposte date, la compagnia fornirà a sua volta una risposta più o meno positiva, con la possibilità di acconsentire alla stipula a patto di inserire un'appendice contrattuale contenente una serie di limitazioni o esclusioni derivanti proprio dalla valutazione del quadro clinico pregresso. Se ad esempio in una famiglia esistono persone cardiopatiche, proprio l'ipotesi di malattie del sistema cardiovascolare potrebbe essere esclusa dalla transazione ad esse relativa.

La differenza tra l'assicurazione malattia grave e quella infortuni


Se da un lato la polizza per la malattia grave ricorda molto da vicino quella relativa agli infortuni, va comunque precisato che tra le due coperture esiste una differenza fondamentale: la seconda, infatti, esclude tassativamente l'ipotesi di una malattia, mentre la prima non esclude l'eventualità di un incidente più o meno grave. Una differenza non da poco che andrebbe di conseguenza valutata con molta ponderazione, per capire se sia meglio stipulare l'una o l'altra formula assicurativa.


Quali sono le spese rimborsabili


Nel caso in cui si renda necessario un ricovero ospedaliero con o senza intervento chirurgico, di un intervento chirurgico senza ricovero, o di Day Hospital, a causa di un Infortunio o di una Malattia, la compagnia assicurativa sarà tenuta a riconoscere il rimborso delle seguenti spese:

  • gli onorari del chirurgo, i diritti per la sala operatoria e le spese per il materiale utilizzato nel corso dell'intervento;
  • l'assistenza medica ed infermieristica, i farmaci e i trattamenti di fisioterapia e rieducazione facenti riferimento al periodo di ricovero;
  • le rette di degenza;
  • quelle necessarie per il trapianto di organi;
  • gli accertamenti diagnostici effettuati dentro o fuori dall'istituto di cura, anche nel caso precedano il ricovero o l'intervento chirurgico senza ricovero;
  • l'acquisto di protesi;
  • gli esami, i farmaci, le prestazioni mediche, chirurgiche o infermieristiche sostenute in epoca successiva al ricovero o all'intervento chirurgico senza ricovero.

L'insorgere di una malattia può essere un dramma anche di carattere economico

(L'insorgere di una malattia può essere un dramma anche di carattere economico)

In pratica, l'operatività della Garanzia è legata alla necessità di un ricovero o di un intervento chirurgico a seguito di un infortunio o di una malattia. In linea di massima, quindi, le spese che si rendano necessarie per malattia o per infortunio tali da non comportare un ricovero o un intervento chirurgico non sono indennizzabili. Chi vuole allargare il raggio di protezione della polizza, può fare in modo che essa preveda il rimborso di queste spese con precisi Sottolimiti di Indennizzo, prevedendo un premio più elevato

Articolo letto 1.111 volte

Dott. Dario Marchetti