Lavoro assicurazioni, contratto dipendenti agenzia: Sna mette la firma

Al fine di acquisire sul Ccnl il punto di vista ed il contributo dei Gruppi Agenti, altre due Associazioni del settore hanno invece indetto il Terzo Forum GAA a Bologna il 18 novembre. Trattasi dell'Unione Nazionale Agenti Professionisti di Assicurazione (Unapass) e dell'Anapa .

Buone notizie per gli agenti e per i dipendenti delle agenzie di assicurazioni. Lo Sna, il Sindacato Nazionale Agenti, ha infatti reso noto d'aver sottoscritto per la parte datoriale il nuovo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (Ccnl) dei dipendenti di agenzia. Secondo il Sindacato Nazionale Agenti trattasi di un risultato di rilievo principalmente per le seguenti due ragioni:

  • I dipendenti delle agenzie si vedono riconosciuto per le retribuzioni il recupero del potere d'acquisto.
  • Per gli agenti di assicurazione viene scongiurato il rischio di default.

L'accordo, che è stato sottoscritto anche dalla Confederazione Piccola Media Industria e Impresa Italiana, viene infatti incontro alle esigenze delle parti senza andare a correre il rischio di perdita di tanti posti di lavoro nel settore se fosse stata ancora presa come riferimento la piattaforma di rinnovo del Ccnl 2011 che è oramai superata per tante ragioni.

L'accordo si spinge in particolare nella direzione auspicata dallo Sna, ovverosia quella di una maggiore flessibilità a fronte del contenimento dei costi visto che negli ultimi anni gli agenti si sono trovati a dover far fronte ad un continuo calo della redditività.

Francesco Libutti, che per l'Esecutivo nazionale Sna è il delegato al Ccnl, ha sottolineato come ancora una volta la concretezza del Sindacato Nazionale Agenti sia stata decisiva al cospetto delle cassandre di turno. Questo perché Confsal Fisal e Fesica Confsal, che sono le organizzazioni sindacali dei lavoratori che risultano essere firmatarie del contratto, hanno ben compreso quella che attualmente è la condizione in cui si trova il comparto. E questo ha permesso di trovare una soluzione da un lato rispettosa di quelli che sono i diritti dei dipendenti, e dall'altro economicamente sostenibile per gli agenti.

Al fine di acquisire sul Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (Ccnl) il punto di vista ed il contributo dei Gruppi Agenti, altre due Associazioni del settore hanno invece indetto il Terzo Forum GAA. Trattasi dell'Unione Nazionale Agenti Professionisti di Assicurazione (Unapass) e dell'Associazione Nazionale Agenti Professionisti di Assicurazione (Anapa), con l'appuntamento che è fissato a Bologna il 18 novembre del 2014. Tra i temi trattati nel corso dell'evento a Bologna ci sarà anche quello relativo al Fondo Pensione Agenti.

Il tema relativo alla crisi del Fondo Pensione Agenti è infatti di scottante attualità visto che l'ipotesi relativa al salvataggio è purtroppo attualmente in una pericolosa fase di stallo. La conseguenza di tutto ciò è che a questo punto il Fondo Pensione Agenti rischia seriamente il commissariamento per due semplici ragioni:

  • Un intervento da parte della Covip - Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione - potrebbe essere imminente.
  • La normativa vigente, fanno altresì presente le due Associazioni con una nota, permette solo per un tempo limitato la sospensione dei trasferimenti delle posizioni individuali degli iscritti attivi presso altri fondi pensione.

Articolo letto 1.638 volte

Filadelfo Scamporrino