Tutti i costi di un'assicurazione casa: cosa comprende esattamente il premio annuale?

Che cosa comprende il costo complessivo del premio annuale che si corrisponde con la sottoscrizione di un'assicurazione casa? E' davvero tutto compreso nel caso si verifichino dei sinistri o dobbiamo pensare anche di poter avere delle soroprese? Leggete sotto tutte le informazioni.

Siamo in molti a chiedercelo: che cosa comprende il costo di un'assicurazione casa? Si è forse coperti, nel senso se si ha diritto a un risarcimento o rimborso dei danni e delle spese di acquisto dei beni persi, nel caso di allagamenti, nubifragi, terremoti, calamità naturali, furti e incendi? Beh, questo lo stabilisce il contratto che si firma all'atto della sottoscrizione della polizza, per cui è importante valutare le clausole e leggere tutte le voci. Solo nel contratto sono infatti riportai tutti i casi che, in caso di verifica, permettono di ottenere il risarcimento in base a dei massimali, fattori che determinano anche il costo del premio annuale.

Il contratto dell'assicurazione casa: LEGGETE TUTTE LE VOCI!

Se dunque è il contratto a stabilire i casi che permettono di ottenere il risarcimento dei danni nel caso di verifica di uno dei sinistri sopra elencati, non c'è dubbio che la prima cosa da fare prima di sottoscrivere un'assicurazione casa è quella di leggere attentamente tutte le voci e scegliere il contratto che garantisce il risarcimento per gli incidenti ai quali si è maggiormente esposti. Per esempio, se si vive in un territorio con elevata frequenza di calamità naturali, è importante ricercare una polizza che prevede la copertura per questa tipologia di sinistri; allo stesso modo se si abita in una zona della città dove frequenti sono i furti, si sceglierà di sottoscrivere una polizza contro furto e rapina.

COSTO e livello di RISCHIO!

Il costo dell'assicurazione casa comprende il livello di rischio, per cui, se si abita in un territorio con alto rischio di verifica di terremoto e si sottoscrive una polizza con la copertura di tale calamità, il suo costo sarà di gran lunga più elevato rispetto alla sottoscrizione della stessa assicurazione casa in un territorio non a rischio sismico.

Il costo di una assicurazione casa è per questo motivo molto variabile e comprende tutte le variazioni nella copertura dei danni e dei sinistri, che non solo riguardano la tipologia di incidente che si potrebbe verificare e per il quale si sottoscrive la polizza, ma comprende un calcolo della maggiore o minore possibilità che si verifichi il danno, per il quale la compagnia assicurativa avrebbe il dovere di sborsare un capitale.

NOTA BENE: leggere tutte le voci presenti nel contratto di assicurazione casa è la sola garanzia per scegliere l'assicurazione che copre i maggiori rischi e sinistri possibili in base alle proprie esigenze. Non temete di farlo anche se in presenza di un addetto della compagni assicurativa.

Il contratto dell'assicurazione casa: COSTO DELLE CLAUSOLE

Il costo del premio annuale di un'assicurazione casa, come detto precedentemente, dipende da quanto stabilito nella copertura del contratto e in modo particolare dalla tipologia di clausole richiesta, come per esempio l'inserimento del risarcimento danni non solo per l'immobile ma anche per tutti i beni contenuti nell'abitazione. In questo caso è importante verificare il massimale, ovvero la somma entro la quale la compagnia assicurativa è obbligata a risarcire il sinistro ma che oltre tale somma non può andare.

Mai piu' rimborsi!

Sottoscrivere un'assicurazione casa è diventato un fattore fondamentale nella tutela della propria abitazione e dei suoi occupanti, in quanto dal 2012 lo Stato non risarcisce più i danni agli immobili causati dalle calamità naturali.

L'obbligatorietà della sottoscrizione dell'assicurazione casa scoppio e incendio non è la solita novità. La stipula di un'assicurazione per la propria abitazione con costi variabili in base alle clausole necessarie al territorio e al livello di rischio dell'immobile in cui si vive costituisce un costo annuale che si aggiunge alla spesa contestuale del mutuo o alle spese per la propria abitazione. La polizza casa è diventata indispensabile per tutelarsi da ogni forma di calamità ed evento naturale, in quanto lo Stato Italiano, come stabilito nel Decreto Legge 59 del 15 maggio 2012, non risarcisce più i danni causati da tali forme di sinistro.

Il contratto assicurazione casa: COSTO DELLE CLAUSOLE AGGIUNTIVE

Il costo complessivo di un'assicurazione casa comprende la copertura assicurativa dell'intero fabbricato in caso di verifica del sinistro per il quale abbiamo un elevato livello di esposizione, includendo o meno nell'assicurazione i beni e gli occupanti dell'immobile. Questo fattore fa variare il costo del premio annuale che può essere corrisposto una sola volta all'anno, con rate semestrali (due volte all'anno) o anche mensilmente. La soluzione ideale è quella di pagare la somma del premio della polizza con la rata del mutuo, in modo da rendere più ordinato e regolare il pagamento, che si aggira solitamente tra le 150-200 euro all'anno.

E' naturale che tali parametri costituiscono il costo del premio di un'assicurazione casa standard, senza considerare le coperture aggiuntive, personalizzando la propria polizza ed includendo delle particolari situazioni che potrebbero verificarsi all'interno della propria abitazione, o anche valutando l'arredamento, la tecnologia, gli apparecchi o tutti i beni presenti nell'immobile, decidendo di tutelarsi con altre forme di polizza o con particolari capitali da assicurare. E' infatti anche possibile includere nella sottoscrizione della polizza, la copertura delle spese per gli operai che effettueranno le riparazioni dell'abitazione, in caso di verifica dei sinistri, ma anche queste costituiscono delle coperture aggiuntive.

NOTA BENE: il costo annuale di una polizza casa comprende i costi di una copertura standard, per cui è necessario leggere tutte le voci presenti nel contratto e valutare se il sinistro per cui si ha un livello più alto di esposizione è compreso nel risarcimento. Nel caso non sia compreso tra le voci di rimborso dell'assicurazione casa, non scegliete quella polizza ma una seconda soluzione che comprenda la copertura anche di quel sinistro. Nel caso contrario, è possibile optare anche per la sottoscrizione di un'assicurazione che copra a parte i danni per quella forma di incidente.

Il contratto assicurazione casa: SE SI CAMBIA CASA?

Il costo del premio annuale dell'assicurazione può variare anche se si decide di cambiare immobile, rivalutando e ricalcolando il livello di rischio dei sinistri in base all'abitazione e al territorio in cui è locato, in base ai parametri esposti sopra. Nel caso in cui si verifichi la condizione di cambiare immobile, anche la polizza verrà trasferita nell'abitazione in cui si intende trasferirsi. E' da considerare anche il fatto che se la nuova abitazione è dotata di sistemi di allarme o di sorveglianza dell'immobile, la compagnia assicurativa può prevedere uno sconto sul costo complessivo del premio, anche in base alle coperture aggiuntive della polizza.

Il contratto assicurazione casa: uno sguardo alla STORIA!

Una decina di anni fa, la sottoscrizione di un'assicurazione casa copriva solo un certo numero di sinistri, ed erano famose le polizze che al momento della verifica dei sinistri portavano fuori una clausola contenuta nel contratto che non permetteva di essere risarciti, nonostante il pagamento regolare del premio annuale. Oggigiorno invece, proprio perché l'esigenza di stare tranquilli e di vedersi corrispondere un rimborso per i numerosi casi della vita sempre più frequenti nella nostra abitazione – si pensi solo alle calamità naturali – hanno portato le compagnie assicurative a studiare un contratto con una copertura danni e sinistri adatta a ogni tipologia di esigenza individuale, di territorio e di costi.

L'incuria NON PAGA!

Il costo dell'assicurazione casa comprende la copertura di ogni tipologia di danno e sinistro che potrebbe verificarsi nella propria abitazione ma non rimborsa i danni causati dall'incuria e dalla disattenzione degli occupanti dell'abitazione, che in quel caso dovranno corrispondere tutte le spese senza l'aiuto della compagnia assicurazione.

E' importante comunque sottolineare che il costo complessivo, ovvero il premio di un'assicurazione casa, presenta una copertura standard per il risarcimento dei danni e sinistri e delle clausole aggiuntive che permettono di ottenere la copertura anche per le situazioni extra di cui abbiamo parlato sopra, come i beni contenuti all'interno dell'abitazione, se di valore, la copertura danni per gli occupanti della casa, ma non copre nessun danno o rischio provocato dall'incuria dei soggetti che abitano l'immobile. Ciò significa che un'assicurazione casa scoppio incendio non copre i danni causati dal mancato spegnimento di una sigaretta, come non rimborsa i danni per l'allagamento dell'abitazione a terzi se si è lasciato un rubinetto aperto.

Articolo letto 8.534 volte

Dott.ssa Maria Francesca Massa