L'assicurazione infortuni domestici INAIL obbligatoria per le casalinghe: informazioni su costi, scadenza e copertura rischi

L'assicurazione contro gli infortuni domestici INAIL è obbligatoria per i soggetti che svolgono un'attività lavorativa nella propria abitazione, come le casalinghe. Il versamento di 12,91 euro è obbligatorio allo scadere del 31 gennaio di ogni anno, ora anche per gli uomini e per chi?

Il termine è fissato per il 31 gennaio di ogni anno. L'assicurazione contro gli infortuni domestici INAIL, Assicurazione Infortuni Domestici, permette di tutelare la salute di tutti coloro che svolgono un'attività lavorativa all'interno della propria abitazione, esposti dunque ai pericoli che l'utilizzo di impianti domestici, elettrodomestici e faccende domestiche comportano. Dietro il pagamento di una quota accessibile a tutti è possibile assicurarsi contro i sinistri che potrebbero verificarsi nell'ambiente domestico, garantendo un'indennità atta a sopperire alle difficoltà fisiche o economiche derivanti da spese mediche e sanitarie.

L'assicurazione contro gli infortuni domestici INAIL: CHI DEVE SOTTOSCRIVERLA?

La sottoscrizione dell'assicurazione contro gli infortuni domestici INAIL è obbligatoria per tutti coloro che svolgono un'attività esclusiva nell'ambiente domestico, come le casalinghe che svolgono quotidianamente un lavoro all'interno della casa, tra i 18 e i 65 anni. La polizza assicurativa INAIL deve essere stipulata non solo dalle donne ma anche dagli uomini che lavorano nell'ambito domestico, comprendendo anche i lavoratori in cassa integrazione, in mobilità, con contratto a tempo determinato, o che hanno perso il lavoro. Non si parla dunque di colf.

L'assicurazione contro gli infortuni domestici INAIL: COPERTURA

La sottoscrizione dell'assicurazione contro gli infortuni domestici INAIL permette di tutelare la propria salute garantendosi un indennizzo o un risarcimento nel caso di verifica di incidenti o sinistri domestici che potrebbero creare dei danni alla propria persona e renderla inabile alle attività lavorative, fisiche. Con questa tipologia di assicurazione INAIL si ha diritto a un indennizzo differente in base ai seguenti casi come esposto nella tabella seguente:

ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI DOMESTICI INAILTIPOLOGIA DI INDENNIZZO
INVALIDITA' OLTRE IL 27% INDENNNITA' DI IMPORTO VARIABILE
INVALIDITA' AL 100% FINO A 1.200 EURO MENSILI

L'assicurazione contro gli infortuni domestici INAIL: PER CHI NON E' OBBLIGATORIA

La sottoscrizione dell'assicurazione contro gli infortuni domestici INAIL è obbligatoria NON è obbligatoria per i lavoratori part-time o che svolgono dei lavori socialmente utili. Per comprendere meglio e ricapitolare i soggetti che devono obbligatoriamente sottoscrivere questa tipologia di assicurazione e quelli che non ne hanno l'obbligo, si consiglia di consultare la tabella qui di seguito esposta:

SOGGETTI CON OBBLIGO DI POLIZZA INFORTUNI DOMESTICI INAILSOGGETTI ESCLUSI DALL' OBBLIGO DI POLIZZA INFORTUNI DOMESTICI INAIL
  • CASALINGHE dai 18 ai 65 ANNI;
  • UOMINI CHE SVOLGONO ATTIVITA' DOMESTICHE;
  • LAVORATORI IN CASSA INTEGRAZIONE;
  • LAVORATORI IN MOBILITA';
  • LAVORATORI A TEMPO DETERMINATO.
  • LAVORATORI PART-TIME;
  • LAVORATORI SOCIALMENTE UTILI;
  • SOGGETTI OLTRE I 65 ANNI.

L'assicurazione contri gli infortuni domestici INAIL: QUANTO COSTA?

La sottoscrizione dell'assicurazione contro gli infortuni domestici INAIL ha un costo annuale di 12,91 euro, pagabile con il bollettino postale recapitato direttamente presso la vostra abitazione o tramite bonifico bancario, in base alle vostre esigenze. Il costo del premio dell'assicurazione è invece a carico dello Stato se il soggetto che svolge un'attività lavorativa all'interno della propria abitazione ha un reddito per l'anno precedente non superiore ai 4.648,11 euro o se il proprio nucleo famigliare ha un reddito complessivo non superiore ai 9.296,22 euro, richiedendo l'esenzione attraverso un'autocertificazione del reddito.

COSTO POLIZZA INFORTUNI DOMESTICI INAIL CHI HA DIRITTO ALL'ESENZIONE: POLIZZA A CARICO DELLO STATO

12,91 EURO
  • REDDITO PER ANNO PRECEDENTE NON SUPERIORE AI 4.648,11 EURO;
  • SOGGETTI APPARTENENTI A NUCLEO FAMIGLIARE CON REDDITO COMPLESSIVO FINO A 9.296,22 EURO.

L'assicurazione infortuni domestici INAIL: PAGARE PER LA PRIMA VOLTA

Il pagamento dell'assicurazione contro gli infortuni domestici INAIL prevede due modalità differenti di versamento del premio in rapporto alla prima iscrizione o al rinnovo del pagamento della stessa polizza. Nel caso in cui si deve pagare per la prima volta questa tipologia di assicurazione, è necessario procedere all'iscrizione, presso il sito dell'INAIL, in cui è possibile scaricare anche la documentazione necessaria per autocertificare il proprio reddito, se si è esonerati dal versamento del premio, o leggere la guida a riguardo della gestione dell'assicurazione contro gli infortuni.

In seguito all'iscrizione sul portale INAIL, è possibile recarsi all'Ufficio Postale più vicino a voi, ma anche presso le sedi INAIL, e ritirare il bollettino di pagamento intestato all'INAIL, compilarlo inserendo le generalità della persona che si intende assicurare e corrispondere la somma di 12,91 euro. Dal quel momento, l'anno successivo si riceverà il bollettino postale direttamente presso la propria abitazione.

L'assicurazione infortuni domestici INAIL: IL RINNOVO

Nel caso di rinnovo del pagamento dell'assicurazione infortuni domestici INAIL, il bollettino postale pre-compilato viene spedito direttamente presso la vostra abitazione. E' anche possibile pagare il premio dell'assicurazione contro gli infortuni domestici attraverso il servizio di Home Banking INAIL, se si è titolari di carta di credito Mastercard, VISA, Postepay o conto Bancoposta.

Nel caso si volesse facilitare e velocizzare l'operazione di versamento del premio, è anche possibile effettuare il pagamento attraverso un bonifico bancario utilizzando il codice IBAN n. IT90D0760103200000030625008 e indicando le generalità e il codice fiscale del soggetto assicurato come causale del versamento e l'anno del premio versato, allegando il codice utente e il nome e il cognome.

L'assicurazione infortuni domestici INAIL: il VIDEO INFORMATIVO

Per comprendere meglio e ricapitolare, si propone qui di seguito un video informatico in cui si spiegano le motivazioni dell'obbligatorietà della sottoscrizione dell'assicurazione contro gli infortuni domestici, una polizza obbligatoria, che deve essere corrisposta per tutelare le persone che lavorano in un ambiente domestico, come le casalinghe, ricco di pericoli, dovuti al contatto con elettrodomestici e impianti di ogni tipologia. Nel video-intervista, una puntata de l'Esperto Risponde, trasmessa dall'emittente scaligera Tele Arena il 28 gennaio 2013, interviene il Dott. Davide Cecchinato, Segr. Gen. Adiconsum Verona, dando anche dei consigli per evitare di incorrere in sinistri che potrebbero causare anche casi di invalidità:

L'assicurazione infortuni domestici INAIL: LA SCADENZA

Il versamento del premio dell'assicurazione contro gli infortuni domestici INAIL corredata della presentazione del modello di autocertificazione del reddito deve essere effettuato entro il 31 gennaio di ogni anno. Nel caso in cui un soggetto raggiungere i requisiti per sottoscrivere l'assicurazione obbligatoria dopo il 31 gennaio, questo deve provvedere al pagamento del premio e/o presentare il modello di autocertificazione.

Nel caso in cui il soggetto che solitamente ha sottoscritto l'assicurazione contro gli infortuni compia 65 anni nel corso dell'anno, ha comunque l'obbligo di sottoscrivere la polizza con il versamento della quota premio di , in modo da essere assicurato totalmente per tutto il corso dell'anno.

L'assicurazione contri gli infortuni domestici INAIL: LA SANZIONE

Chi non dovesse corrispondere il premio per la sottoscrizione dell'assicurazione contro gli infortuni INAIL incorre in una sanzione pari a 12,91, costo della stessa polizza, proprio per creare l'educazione necessaria a comprendere l'importanza della stipula di tale garanzia di tutela contro i sinistri frequenti nell'ambito domestico.

TANTO PER RIDERE UN PO': Le casalinGUE!

Tanto per ridere un pò, qui di seguito si propone un video in cui l'Ing.Ugo Fantozzi e la moglie Pina decidono per la prima volta di andare al cinema, ma non la sera, come comunemente si fa, ma la mattina. Pina, in un primo momento, non è d'accordo con la richiesta del marito, preoccupata per i lavori domestici che dovrebbe trascurare "devo mettere la carne nel congelatore, preparare il minestrone, non si può" - sono oramai le 11:30 - ma si fa convincere dall'aria nostalgica di Fantozzi, che ricorda l'ultima volta in cui è stato al cinema la mattina - più di 40 anni fa quando ancora andava a scuola. Al cinema proiettano "Le casalingue": - "Ugo, c'è un errore di ortografia". - Ma no, Pina, al singolare "casalinga"; al plurale casaligHE, ehm... "casalingUE".

Articolo letto 11.653 volte

Dott.ssa Maria Francesca Massa