Tutto ciò che c'è da sapere prima di sottoscrivere l'assicurazione condominio: attenzione a cosa copre e cosa no!

Quando si abita in un condominio, sottoscrivere una polizza casa individuale non è conveniente. Per questo è l'amministratore a stipulare un'assicurazione condominio che consente di coprire i danni causati dal e sul fabbricato. Ma cosa copre esattamente? Attenzione alle clausole.

L'assicurazione condominio, o anche conosciuta con il nome di Polizza Globale Fabbricati, è una particolare forma di polizza assicurativa destinata a coloro che abitano questa tipologia di fabbricato e immobile residenziale di cui non si è proprietari. L'assicurazione condominio prevede lo stessa modalità di pagamento del premio della polizza casa, ovvero una somma di denaro da corrispondere annualmente, in base alle garanzie richiesta da tutela nella copertura. L'assicurazione casa comprende infatti una quota annuale da versare a copertura dei danni causati da furto, incendio, calamità naturali o assistenza legare ma destinata ai soggetti che abitano un immobile singolo: questa è la sola differenza.

L'assicurazione condominio: COS'E' e A COSA SERVE?

L'assicurazione condominio permette di tutelare i condomini contro gli eventuali danni che possono verificarsi nel fabbricato, le perdite/danni causati dal fabbricato stesso o quelli derivanti da strutture di pertinenza dell'immobile stesso. Dietro il pagamento di una somma annuale è possibile garantirsi la totale copertura delle spese nel caso del presentarsi delle situazioni per le quali si paga la polizza: sarà la compagnia assicurativa stessa a finanziare i costi complessivi dei danni causati nell'immobile o dal fabbricato stesso dove si trova il condominio.

E' infatti importante pensare che il fabbricato in cui sono presenti differenti abitazioni, nel caso di danni causati dall'immobile o all'interno dell'immobile, i costi per finanziare determinate spese sono spesso ingenti. La sottoscrizione di una polizza assicurativa condominio consente di tutelarsi da questa tipologia di spese improvvise o, nel caso la copertura del danno non sia totale, in base alle garanzie per cui si sottoscrive la polizza, ridurre le spese complessive da corrispondere.

L'assicurazione condominio: CHI LA SOTTOSCRIVE?

La stipula di un'assicurazione condominiale non prevede una sottoscrizione individuale dei condomini ma è l'amministratore del condominio a dover sottoscrivere la polizza assicurativa a nome di tutti i condomini che dovranno versare una quota assicurativa ciascuno in base al costo complessivo del premio. La copertura dei danni per i quali si richiede l'assicurazione condominio deve essere preventivamente decisa e valutata in seduta condominiale in modo da verificare quali sono le esigenze del fabbricato stesso e quali le eventuali situazioni che si potrebbero verificare nel suo normale, quotidiano e straordinario utilizzo.

E' importante tener conto dell'età dell'immobile, degli eventuali interventi strutturali e del territorio in cui sorge, se soggetto a calamità naturali, alluvioni, sismi. L'amministratore del condominio può sottoscrivere un'assicurazione condominio anche senza il parere dell'assemblea condominiale, nel caso in cui non sia possibile convocare tutti i soggetti che abitano il fabbricato. In questo caso, l'amministratore del condominio che richiede e sottoscrive la polizza assicurativa condominio deve essere titolare di un mandato della durata non superiore a quella del contratto dell'assicurazione stipulata.

L'assicurazione condominio: CHI DECIDE SE STIPULARE O NO LA POLIZZA?

Se l'assicurazione condominio ha una durata superiore al mandato dell'amministratore che la ha sottoscritta, l'approvazione della maggioranza dei partecipanti all'assemblea condominiale è obbligatoria. Inoltre, i soggetti che hanno approvato la sottoscrizione dell'assicurazione in oggetto devono essere i proprietari di almeno il 50% del fabbricato sul quale  per il quale è stipulata la polizza assicurativa condominio. Per comprendere meglio la valenza dell'approvazione della sottoscrizione della polizza condominio, osserva anche la tabella seguente in cui sono riassunte le quote necessarie all'accettazione della richiesta:

ASSICURAZIONE CONDOMINIO AMMINISTRATORE DEL CONDOMINIO CONDOMINI
DURATA DEL CONTRATTO MANDATO INFERIORE ALLA DURATA DELLA POLIZZA PROPRIETARI DI ALMENO IL 50% DEL FABBRICATO
ASSEMBLEA CONDOMINIALE APPROVAZIONE OBBLIGATORIA APPROVAZIONE DELLA MAGGIORANZA DEI CONDOMINI: 50% + 1

L'assicurazione condominio: CHE COSA COPRE LA POLIZZA?

L'assicurazione condominio permette di versare una quota annuale per coprire i danni che potrebbero verificarsi in generale sul o nel fabbricato condominiale. Più nel dettaglio vediamo quali sono i danni per cui la polizza assicurativa si impegna, dietro pagamento del premio annuale, a finanziare i costi o sostenerli direttamente:

  • danni subiti su parti comuni del fabbricato;
  • danni subiti su parti di esclusiva pertinenza di un condomino;
  • furto e rapina;
  • scoppio e incendio;
  • calamità naturali e sisma;
  • danni agli impianti domestici;
  • danni ai pannelli fotovoltaici;
  • ricerca guasto.

L'assicurazione condominio: TABELLA COPERTURA POLIZZA

Qui di seguito si offre una tabella in cui si riassumono i danni coperti con la sottoscrizione di una polizza assicurativa condominio, indicando i danni causati sul fabbricato e idanni causati dal fabbricato su terzi, ricordando che la polizza finanzia e si sostituisce nel pagamento dei seguenti eventi naturali, ma non dell'incuria, disattenzione e danneggiamento volontario da parte dei condomini:

ASSICURAZIONE CONDOMINIO DANNI SUBITI SU PARTI COMUNI DEL CONDOMINIO DANNI SUBITI SU PARTI DI ESCLUSIVA PROPRIETA' DI UN CONDOMINO
DANNI SUL FABBRICATO
  • FURTO;
  • RAPINA;
  • SCOPPIO E INCENDIO;
  • IMPIANTI DOMESTICI;
  • PANNELLI FOTOVOLTAICI.
  • FURTO;
  • RAPINA;
  • SCOPPIO E INCENDIO;
  • PANNELLI FOTOVOLTAICI.
DANNI CAUSATI DAL FABBRICATO

DISSERVIZIO DI IMPIANTI DOMESTICI:

  • SISTEMA ELETTRICO;
  • SISTEMA IDRICO.
DISSERVIZIO DI IMPIANTI DOMESTICI DEL CONDOMINIO

L'assicurazione condominio: i LIMITI DELL'INCURIA e NEGLIGENZA

Nel caso dell'assicurazione condominio, i danni causati direttamente sul fabbricato o dal fabbricato stesso sono dovuti al presentarsi di più situazioni, come esposto nello schema precedente, per le quali è necessario verificare la presenza della dicitura nel contratto della polizza che si sottoscrive. Ciò non significa che la sottoscrizione della polizza copra i danni causati da negligenza, incuria o disattenzione, come alloggiare vasi di fiori sui cornicioni delle finestre e causarne la caduta con danneggiamenti di entità variabile: la compagnia assicurativa non copre tali danni.

TANTO PER INTENDERCI: uno dei danni causati dallo stesso fabbricato su altre parti condominiali o una parte esclusiva di un condomino potrebbe essere la rottura di un impianto domestico, come il sistema idrico, provocando danni e allagamenti in uno o più appartamenti, ma non il lasciare il rubinetto aperto e così comportare la perdita dell'acqua e i numerosi disagi.

L'assicurazione condominio: CHI RICHIEDE IL RISARCIMENTO?

L'assicurazione condominio copre i danni relativi alle tipologia di evento espresse sopra, limitando il risarcimento nei casi di incuria, disattenzione e negligenza nel comportamento dei condomini, ed è compito dello stesso amministratore di condominio di provvedere alla richiesta del risarcimento da parte della compagnia assicurativa, entro dei giorni stabiliti dal contratto.

L'assicurazione condominio permette di coprire i danni provocati anche a cose o persone, dalle lesioni al decesso, fino a un massimale stabilito in fase di stipula del contratto della polizza. Nel caso in cui l'entità del danno fosse maggiore rispetto alla copertura offerta dall'assicurazione, i condomini devono farsi carico della differenza dei costi, dilazionando in parti uguali la somma da corrispondere.

In seguito all'accertamento dell'entità dei danni e al calcolo della quota da corrispondere al danneggiato, l'amministratore di condominio, che come abbiamo detto precedentemente si occupa della sottoscrizione della polizza ma anche di saldare i conti dell'eventuale risarcimento, produce la documentazione necessaria a rilevare che il soggetto risarcito non ha più nulla da pretendere dal condominio.

L'assicurazione condominio: sottoscrivere la RICERCA GUASTO

In fase di valutazione delle garanzie da richiedere nella polizza assicurativa condominio è importante richiedere la copertura e la garanzia di ricerca guasto, presente solitamente nella sezione clausole, ma di particolare rilevanza in quanto permette non solo di coprire i costi dei danni verificatesi sul fabbricato ma anche ricercarne la causa e di risolvere alla radice il problema, evitando che lo stesso danno si verifichi di nuovo o in altre parti dell'immobile.

La clausola di ricerca guasto permette dunque di coprire con la stessa sottoscrizione della polizza assicurativa condominio le spese relative a un tecnico esperto nella ricerca del disservizio che ha causato il danno nell'immobile, ma non copre i danni causati da negligenza o incuria nell'utilizzo delle cose, oggetti, arredi e impianti.

L'assicurazione condominio: QUANTO COSTA?

L'assicurazione condominio ha un costo che si aggira intorno alle 100 -150 euro annuali ma che può arrivare fino alle 200 euro, in base a determinati fattori che riguardano la struttura stessa dell'immobile e il territorio in cui sorge l'immobile. Vi è infatti da considerare il fatto che la stipula di un'assicurazione di questo tipo in una zona del territorio nazionale soggetta a frequenti calamità nazionali o sismi avrà un costo maggiore rispetto alla stessa polizza assicurativa sottoscritta in un territorio non soggetto a questi eventi calamitosi.

Il costo dell'assicurazione condominiale è dunque variabile in rapporto a tali fattori e viene suddiviso tra i condomini in base alla quota di proprietà posseduta calcolata in millesimi. Nella quota da corrispondere da ogni condomino vi posso essere delle differenze nel momento in cui uno dei condomini svolge un'attività che costituisce un pericolo per il fabbricato per il quale si sta sottoscrivendo la polizza: il condomino deve versare una quota maggiore rispetto agli altri utenti.

L'assicurazione condominio:  A CHI RIVOLGERSI?

Qui di seguito si propone una tabella in cui si rilevano le maggiori compagnie assicurative che offrono la tipologia di assicurazione condominio, permettendovi di ottenere una rapida panoramica sulla soluzione di polizza che meglio si adatta alle esigenze del fabbricato:

COMPAGNIE CHE OFFRONO L'ASSICURAZIONE CONDOMINIO LINK E INFORMAZIONI RICHIESTA PREVENTIVO E DOCUMENTAZIONE
UNIPOL
  • DANNI SUL FABBRICATO;
  • DANNI A TERZI;
  • FURTO;
  • SISMA;
  • CHIAVI E SERRATURE
FAQ
GENERALI
  • DANNI SUL FABBRICATO;
  • DANNI A TERZI;
  • FURTO;
  • SISMA;
  • CALAMITA' NATURALI;
  • IMPIANTI DOMESTICI;
  • RESPONSABILITA' CIVILE.
GARANZIE DI COPERTURA
ALLIANZ
  • DANNI SUL FABBRICATO;
  • DANNI A TERZI;
  • CALAMITA' NATURALI;
  • SISMA;
  • FURTO;
  • INCENDIO;
  • FENOMENI ELETTRICI;
  • RESPONSABILITA' CIVILE.
DUE TIPOLOGIE
REALE MUTUA
  • DANNI AI BENI;
  • DANNI A TERZI;
  • DANNI DA ACQUA;
  • TUTELA LEGALE
RICHIESTA PREVENTIVO
AXA
  • DANNI AI BENI;
  • DANNI A TERZI;
  • CALAMITA' NATURALI;
  • SISMA;
  • INCENDIO
DOCUMENTAZIONE
ARAG
  • DANNI AI BENI;
  • DANNI A TERZI;
  • IMPIANTI DOMESTICI;
  • CALAMITA' NATURALI;
  • SISMA;
  • CONTROVERSIE LEGALI
SCHEDA TECNICA
PCR ASSICURAZIONI
  • DANNI AI BENI;
  • DANNI A TERZI.
CONTATTI

Articolo letto 41.537 volte

Dott.ssa Maria Francesca Massa