Quale è la convenienza di un'assicurazione RC temporanea? Quale polizza scegliere in alternativa?

È veramente conveniente stipulare un contratto di polizza RC temporanea? Quanto è possibile risparmiare? Quando, invece, l'assicurazione temporanea può non risultare particolarmente conveniente? In questi casi, quale può essere l'alterativa alle assicurazioni auto temporanee? Tutto ciò che bisogna sapere circa l'attivazione del contratto di polizza RC temporanea.

Le polizze RC temporanee consentono di risparmiare sull'assicurazione del proprio mezzo di trasporto, in quanto coprono il veicolo per poco tempo o per pochi chilometri, in base alla tipologia di contratto scelto.
Tale assicurazione temporanea è indicata per coloro i quali fanno un uso limitato del proprio veicolo.
Già in uno degli articoli presenti in questa guida, si è discusso a fondo sulla natura e sulla tipologia di assicurazioni auto temporanee, qui di seguito, invece, ci si concentra sulla loro convenienza, oltre che su differenti aspetti della loro attivazione.

DOVE È POSSIBILE SOTTOSCRIVERE UNA POLIZZA ASSICURATIVA RC TEMPORANEA?

L'assicurazione RC temporanea è una tipologia di contratto che viene sottoscritto similarmente a quello previsto dalle polizze annuali.
Talvolta, però, la polizza RC può non essere disponibile in tutte le agenzie, in quanto non tutte dispongono dei prodotti adatti alle esigenze.
Generalmente, una polizza temporanea può essere acquistata e sottoscritta nelle concessionarie auto, negli uffici di pratiche auto, in alcune agenzie assicurative.
Con la nascita delle polizze on line, anche il web si è adeguato alle assicurazioni temporanee, così da predisporre i portali anche alle proposte giornaliere delle compagnie assicurative, adatte per gli assicurati a tempo o a chilometro.

Nei casi in cui si operi tramite web, è indispensabile prestare la massima attenzione a tutte le clausole e alle normative assicurative previste dal contratto, in modo tale da non rischiare di sottoscrivere polizze poco adatte alle proprie esigenze.
Particolare attenzione merita la tempistica di attivazione e di validità della polizza.

CHE COSA È PREVISTO DAL CONTRATTO DI ASSICURAZIONE RC TEMPORANEA?

Una polizza RC temporanea consiste in una copertura rischi sul proprio veicolo, in grado si assicurare il contraente da qualsiasi tipologia di danno, fisico, materiale o morale.

L'assicurazione temporanea può avere validità giornaliera, oppure può basarsi sulla distanza da percorre, dunque sui chilometri, o ancora sulla periodicità, al fine di consentire un uso del proprio veicolo saltuariamente, ma ripetuto nel tempo, ad esempio durante i fine settimana o per una stagione.
Per attivare una polizza giornaliera bisogna seguire una procedura abbastanza semplice, mediante la sottoscrizione di un contratto assicurativo, stipulato con una compagnia assicurativa che garantisce tale servizio, a seguito del pagamento di un compenso, il premio.

Al momento della stipula del contratto, è necessario che l'assicurato attenzioni una serie di clausole e i servizi che la compagnia mette a disposizione. Primo fra tutto, è indispensabile che il contraente attenzioni le franchigie, ovvero, le imposte che la compagnia richiede al cliente, in caso di mancato rispetto dei termini previsti dal contratto.

Attraverso il pagamento di tali imposte, la compagnia assicuratrice si rivale sul cliente, qualora egli non rispettasse le normative comportamentali, ad esempio, nei casi in cui egli utilizzasse l'auto durante i giorni non coperti dalla polizza assicurativa, o in generale, con modalità non previste dalle prescrizioni contrattuali.
Il contratto di una polizza provvisoria non prevede il rilascio dell'attestato di rischio, in quanto esso si fonda sulle classi di merito, le quali vengono stabilite annualmente, dopo aver completato l'annualità assicurativa (il cosiddetto periodo di osservazione).

QUANDO UN'ASSICURAZIONE RC TEMPORANEA PUÒ NON ESSERE CONVENIENTE?

Un'assicurazione auto giornaliera, temporanea, o a chilometro, è conveniente per coloro i quali possiedono un'auto o una moto, ma non la impiegano quotidianamente.
Solitamente, nelle grandi città, la gente preferisce spostansi con i mezzi di trasporto pubblici, ma gli stessi non riescono a rinunciare all'impiego della propria auto durante le vacanze estive, oppure nei finesettimana, per spostarsi verso la periferia.

In questo caso, decidere di stipulare una polizza RC temporanea è una scelta vincente e molto conveniente, in quanto consente all'assicurato di coprire il proprio mezzo di trasporto solamente per un periodo limitato di tempo e risparmiare sul premio assicurativo.

Tuttavia, la sottoscrizione di una polizza assicurativa RC temporanea può costituire una scelta errata, quando il contraente non è a conoscenza in anticipo dei periodi di copertura assicurativa necessari: può capitare, infatti, che il contraente non riesca ad attivare in tempo la polizza e quindi sia costretto a non utilizzare il proprio mezzo, poiché scoperto dall'assicurazione.

Per venire incontro al cliente, anche in questi casi, alcune compagnie assicurative hanno escogitato una metodologia in grado di tutelare il mezzo di trasporto, anche nel caso in cui il contraente non avesse potuto usufruire in anticipo delle informazioni relativi ai periodi di assicurazione.

In questi casi, infatti, l'assicurato può godere di una copertura tempestiva del proprio mezzo di trasporto, mediante la stipula di un assicurazione RC annuale, con la possibilità di sospenderla fino a due volte durante tutto l'arco, anche per periodi superiori ai novanta giorni: in questo modo, il cliente può comodamente usufruire della copertura assicurativa per un periodo di tempo limitato, per poi disattivarla e riattivarla in base alle proprie necessità.
Il costodel premio per l'assicurazione RC temporanea non è molto conveniente se paragonato a quello della polizza annuale, dunque, informasi bene al riguardo è la prima cosa da fare prima di sottoscrivere un contratto.

È indispensabile comprendere se vale realmente la pena sottoscrivere un contratto di polizza RC quando si utilizza il proprio mezzo per pochi giorni, in alternativa, è meglio rivolgersi ad un'assicurazione tradizionale, richiedendo il frazionamento del premio.
In definitiva, la sottoscrizione di un'assicurazione RC temporanea è una scelta sensata solo nel caso in cui il mezzo di trasporto viene usato in un tempo molto breve, mentre non è molto conveniente quando, invece, si pensa di utilizzare la propria auto o moto per un periodo superiore ai sei mesi. In quest'ultimo caso, infatti, è conveniente approfittare dell'offerta di una compagnia assicurativa che consente di sospendere la polizza per un periodo di tempo e poi riattivarla.

QUALE TIPOLOGIA DI ASSICURAZIONE SCEGLIERE IN ALTERNATIVA DELLA RC TEMPORANEA?

L'alternativa alle polizze RC temporanee è costituita dalla sospensione delle assicurazioni annuali, ma è possibile ricorre a questa tipologia di copertura solo nel caso in cui essa sia prevista nelle indicazioni del contratto di polizza.
Tali polizze sono valide per tutti i veicoli che vengono impiegati stagionalmente, sia per loro natura, sia per volontà e necessità del contraente.

VIDEO - COME SOSPENDERE UN'ASSICURAZIONE RCA?

QUANTO È POSSIBILE RISPARMIARE CON L'ASSICURAZIONE RC TEMPORANEA?

Le polizze assicurative temporanee consentono di risparmiare notevolmente sul premio da pagare per garantire la copertura del proprio veicolo, in quanto essa è limitata per un periodo di tempo ben preciso, dunque anche il pagamento è proporzionato.
Stipulare una polizza RC temporanea conviene quando il mezzo di trasporto viene utilizzato meno di quattro mesi all'anno e in questo modo, il risparmio può anche raggiungere percentuali molto alte, ovvero le seguenti:

  • il 50% in meno rispetto ad un'assicurazione tradizionale se si circolano 10 giorni all'anno
  • il 25% man mano che si raggiungono i 100 giorni solari.

Per l'assicurazione RC a chilometro, l'ammontare del totale da pagare viene calcolato in base ad una moltiplicazione del premio base per il numero dei chilometri che si intende effettuare in un anno.
La compagnia assicurativa calcola i chilometri percorsi mediante un dispositivo satellitare installato sul veicolo e, al superamento della distanza indicata nel contratto, potrebbero scattare delle penali previste dal contratto, oppure quest'ultimo potrebbe mutare e adeguare, automaticamente, il premio assicurativo a quello della polizza auto temporanea.

Articolo letto 1.980 volte

Dott.ssa Sara Tomasello