I pro e i contro delle assicurazioni auto con pagamento mensile: come funzionano? Per chi sono convenienti? Gli esempi delle principali compagnie

Tutto quello che è necessario sapere sulle polizze assicurative RCA con pagamento mensile. Quali sono le differenze con le altre polizze RCA? A chi sono rivolte? Quali potrebbero essere i vantaggi? Quali, invece, gli aspetti negativi? Un folto numero di esempi delle proposte rateali delle compagnie più note del nostro Paese.

Rateizzare i pagamenti conviene e di ciò sono sempre più convinte le compagnie assicurative, le quali propongono un nuovo modo di estinguere il premio, non più con un'unica maxi quota annuale, bensì con piccole rate mensili, diluite in un arco temporale di più mesi. Le rate mensili, infatti, risultano molto più convenienti e gestibili, rispetto al pagamento in un'unica soluzione.

Le prime compagnie ad adottare questo sistema di pagamento sono state Direct Line e Unipol, le quali hanno favorito la loro clientela con proposte di polizze rateali, ben accessibili da tutte le fasce di reddito.

In questi casi, come negli altri, i soldi che vengono versati mensilmente, non sono pagati direttamente all'assicurazione, bensì alla società di crediti con la quale la compagnia assicurativa ha stipulato un accordo: il cliente pagherà la somma mensile all'istituto e al momento della stipula, lo stesso pagherà il premio corrispondente all'assicurazione.

Le rate mensili possono variare da 10 a 12, in base al contratto scelto e alla compagnia assicuratrice.

Oggigiorno, sempre più assicurazioni vengono stipulate con formula rateale, dunque, è indispensabile comprendere a fondo le condizioni generali di ognuna, valutarne le offerte, i costi e gli interessi corrispondenti, al fine di scegliere la proposta più conveniente per il proprio profilo.

CHE COSA SONO LE POLIZZE AUTO MENSILI? QUALE È LA DIFFERENZA TRA LE ASSICURAZIONI AUTO MENSILI, QUELLE TRIMESTRALI, QUELLE SEMESTRALI E QUELLE TEMPORANEE?

Le assicurazioni auto mensili sono delle proposte fatte dalle compagnie assicurative, le quali consentono di diluire, in tutto l'arco di un anno, il pagamento del premio, anziché estinguerlo in una sola quota annuale.

 Tuttavia, non si deve fare confusione con le proposte di polizze auto semestrali o trimestrali, altrettanto valide, a seconda delle offerte. In questo caso, infatti, il pagamento delle polizze viene, sì, suddiviso in rate differenti, così da consentire di limitare la validità dell'assicurazione nel tempo previsto, ma non costituisce una forma di pagamento rateale.

La medesima cosa va precisata per le assicurazioni che vengono stipulate per un periodo di tempo limitato, ad esempio un mese; anche in questo caso, non è possibile parlare o paragonare tali formule con le polizze rateali. La validità di una polizza a tempo determinato è definita dalla volontà dell'assicurato di limitare la polizza, in base al periodo o ai chilometri (il risparmio economico è garantito solo a patto che nel mese di utilizzo non venga superata la soglia dei 10/15 mila km).

Quest'ultimo caso, infatti, viene spesso scelto quando si pensa che l'utilizzo del veicolo avvenga temporaneamente, a causa di impossibilità di impiego o in prospettiva di rottamazione, o cessione senza l'acquisto di un'auto nuova: in questi casi, non vi è la necessità di trasferire la polizza su un veicolo differente, dunque è conveniente limitare la validità della polizza ad un periodo limitato.

Le polizze auto mensili, invece, hanno una durata annuale, ma il loro pagamento avviene in maniera rateale: dunque la vera differenza con la vecchia polizza annuale, consiste nella possibilità di diluire la quota da versare, in modo tale che essa non gravi pesantemente sul bilancio economico della famiglia.

QUALE È LA SITUAZIONE ITALIANA CIRCA LE POLIZZE RCA? PERCHÉ LE FAMIGLIE DOVREBBERO SCEGLIERE UNA POLIZZA AUTO MENSILE?

La crisi economica che ha messo quasi a terra il nostro paese ha imposto, a molti istituti ed enti, di formulare sistemi di pagamento delle imposte, o in questo caso di polizze RCA, molto più convenienti, in grado di venire incontro alle difficoltà delle famiglie italiane, le quali, potrebbero non riuscire a sopportare una quota onerosa, da sborsare annualmente e unicamente.

La gente, dunque, può estinguere il premio assicurativo obbligatorio, partendo da rate mensili che riescono ad alleggerire il carico intero annuale, suddividendolo in diverse periodi, così da rendere più comoda e raggiungibile la quota da pagare.

 Il dubbio, tuttavia, rimane quello che, in base alla compagnia assicurativa prescelta, tale rateizzazione potrebbe non costituire un fattore positivo per una famiglia italiana con poca liquidità.
Secondo dati statistici raccolti, infatti, sono parecchie le famiglie italiane che rinunciano all'assicurazione della propria autovettura (4.000, per la precisione), per non parlare del casi in cui, le famiglie a basso reddito rinunciano persino a possedere un veicolo a motore, in quanto il pagamento della polizza RCA (nonché del carburante) li stringe in una morsa troppo stretta e insopportabile.

Inoltre, le cosiddette assicurazioni fantasma, sono sempre più all'agguato, proponendo pagamenti realmente convenienti, ma che non posseggono alcuna autorizzazione ad operare all'interno del nostro Paese.
Gli aspetti positivi della polizza auto mensile, dunque, comporterebbero solamente un alleggerimento del carico economico mensile delle famiglie, ripartendo in più rate la quota onerosa annuale.

QUALI SONO GLI ASPETTI NEGATIVI DELLE POLIZZE AUTO MENSILI?

Poiché tutto ciò che luccica non è oro, è fondamentale sottolineare gli aspetti svantaggiosi delle polizze auto mensili, primo fra tutti il problema degli interessi.
Assodato che il pagamento mensile non avviene direttamente alla compagnia assicurativa, ma all'istituto di credito, scelto dall'assicurazione mediante un accordo, è inevitabile che i creditori potrebbero aumentare il valore del premio assicurativo e a pagarne sarebbero comunque i clienti. Ciò deriva dal fatto che gli interessi finanziari potrebbero costituire, comunque, un pesante onere per gli assicurati.

L'unico modo per dormire sonni tranquilli, riuscire a risparmiare e sfruttare la rateizzazione schivando i trucchetti delle compagnie finanziarie, è quello di studiare attentamente tutte le proposte del mercato e protendere per quella che, più di tutte, può rientrare nel personale budget familiare.

Pertanto, l'elemento indispensabile, per una valutazione attenta, è controllare il tasso di interesse applicato di ogni singola proposta.

Il pagamento rateizzabile della polizza, risulta, senz'altro, molto vantaggioso per coloro i quali posseggono una liquidità mensile assicurata, tuttavia, esso non rappresenta la migliore delle scelte per coloro i quali non dispongono di liquidità.
Lo svantaggio più grande, comunque, rimane sempre quello legato al tasso di interesse applicato, in grado di aumentare, anche di molto, il premio assicurativo complessivo da versare.
In base ad ogni circostanza, dunque, è consigliabile valutare attentamente ogni proposta e stabilirne la convenienza rispetto al sistema di pagamento unico.

PER CHI È CONVENIENTE LA RATEIZZAZIONE DELLA POLIZZA RCA?

Valutati i pregi e i difetti di questo nuovo sistema di pagamento della polizza RCA, è possibile stilare l'identikit delle figure per le quali la rateizzazione dell'assicurazione dell'auto È MOLTO CONVENIENTE.
Ad incominciare da coloro i quali percepiscono uno stipendio mensile, con il quale è possibile sostenere un pagamento costante, ma minimo, contrario alla quota fissa annuale, molto più onerosa.
La rateizzazione della polizza RCA, inoltre, è conveniente per coloro i quali posseggono molte auto assicurate: il ricorso alle rate mensili, consente di non convogliare tutta la somma delle varie polizze a fine anno, ma di diluirla in un lungo periodo.
La rateizzazione della polizza auto NON È PER NIENTE CONVENIENTE per coloro i quali non posseggono una liquidità fissa mensile.

VIDEO - L'ASSICURAZIONE AUTO A RATE CONVIENE DAVVERO?

QUALI SONO LE PROPOSTE RATEIZZATE DELLE COMPAGNIE ASSICURATIVE PIÙ NOTE IN ITALIA?

Le polizze auto mensili, dunque, presentano una natura con una doppia facciata, da una parte si cerca di cogliere gli aspetti positivi, dall'altra, invece, si valutano quelli negativi.

Molte assicurazioni hanno deciso di applicare tale formula di pagamento rateizzabile, in modo da venire incontro alle esigenze dei clienti, i quali, talvolta, devono sobbarcarsi la spesa di più polizze auto a fine anno: la rateizzazione, dunque, sembra essere realmente conveniente. I particolar modo, qui di seguito, vengono analizzate le proposte delle compagnia assicurative più note all'interno del nostro Paese, ovvero le seguenti:

LA PROPOSTA DI POLIZZA AUTO RATEIZZATA DI MILANO ASSICURAZIONI

La proposta assicurativa rateale di Milano Assicurazioni prevede un pagamento mensile, realizzabile mediante un finanziamento con Taeg e Tan a costo zero e spese accessorie assenti.
Le rate sono 12 e vengono calcolate in base alla valutazione delle esigenze reali della clientela, proponendo un finanziamento adatto per ogni caso.

LA PROPOSTA DI POLIZZA AUTO RATEIZZATA DI GROUP ONE ASSICURAZIONI

Group One Assicurazioni, consente di pagare la polizza RCA con rate da 10 mesi, per una massimo di finanziamento pari alla quota di 2.500€.
Per coloro i quali fanno un passaggio di polizza è possibile risparmiare il 15% dell'importo totale, tattica conforme con la loro politica aziendale, per la quale i nuovi assicurati riescono a pagare un premio assicurativo sempre inferiore, rispetto a quello corrisposto con altre agenzie.
Lo sconto si può mantenere anche negli anni successivi, a prescindere dalle variazioni delle tariffe, a patto che il nuovo assicurato non riporti sinistri nell'anno precedente.

LA PROPOSTA DI POLIZZA AUTO RATEIZZATA DI INTESA SANPAOLO

La proposta di Intesa Sanpaolo, chiamata ViaggiaconMe, consente di dilazionare il pagamento della polizza auto in 12 rate mensili, solo a coloro i quali sottoscrivono la polizza nelle filiali del gruppo Intesa. Il finanziamento è proposto con Taeg e Tan a tasso zero, fino ad un massimo di richiesta pari a 4.000€, con la possibilità di aderirvi per i soli correntisti della banca.

LA PROPOSTA DI POLIZZA AUTO RATEIZZATA DI GENERTEL

L'offerta di Genertel (in collaborazione con la Consel) consente di dilazionare la polizza RCA in 10 rate mensili, con tasso pari a zero. La procedura di finanziamento è limitata ad una richiesta massima di 1.000€, ma in base al tasso zero di Taeg e Tan, la rata massima potrebbe attestarsi a 100€, solo nel caso in cui si attivi la carta GenertelVisa.

LA PROPOSTA DI POLIZZA AUTO RATEIZZATA DI DIRECT LINE

La rateizzazione della polizza auto Direct Line è offerta solo per coloro i quali sono titolari di un conto Fineco. La rateizzazione prevede un pagamento mensile di 12 mesi, tramite carta di credito, consentendo un risparmio del 5% sul preventivo e del 30% sul totale del premio, il quale include anche opzioni aggiuntive.

LA PROPOSTA DI POLIZZA AUTO RATEIZZATA DI UNIPOL

Anche la proposta assicurativa di Unipol, consente di rateizzare il premio in 10 rate, con tasso zero e senza costi aggiuntivi, a patto che la stipula del contratto venga fatta tra tutte le compagnie assicurative del gruppo.
L'offerta assicurativa rateale di Unipol, per adesso è valida fino al 31 dicembre 2013, ma il termine potrebbe anche essere anche prorogato.

LA PROPOSTA DI POLIZZA AUTO RATEIZZATA DI ALLIANZ RAS

Il gruppo Allianz, al momento, prevede una rateizzazione mensile con una maggiorazione del costo della polizza di circa il 7%.

Articolo letto 65.393 volte

Dott.ssa Sara Tomasello