Autoelettriche. I veicoli più amati dalle Assicurazioni

Rca dimezzate per chi compra veicoli a zero impatto ambientale. Buoni prezzi anche per chi opta per le auto ibride.

Siete costretti a tagliare le vostre spese? State cercando ogni minima voce da limare per far quadrare i conti a fine mese? E come reagireste se vi dicessero che non solo è possibile, ma che la vostra scelta aiuterebbe il mondo – e tutti noi - a respirare meglio? Ebbene sì e l'arcano è presto svelato: veicoli a zero emissioni. Auto elettriche, avete capito bene, agili e silenziose. Compratene una e come per magia non sarete più costretti a eliminare dalle polizze base Rc voci quali assistenza stradale, cristalli, vandalismo, furto e incendio, perché saranno le assicurazioni stesse a venirvi incontro. A spiegarlo nei dettagli è stato Daniele Invernizzi della fondazione per la mobilità elettrica eV-now, intervistato da Greenreport. Secondo Invernizzi, i vantaggi della mobilità elettrica emergono dal risparmio prodotto in un periodo medio di ammortamento. "L'argomento è nuovo e complesso – ha dichiarato - per questo spesso i pianificatori aziendali e gli stessi privati non trovano le risposte giuste o esaurienti presso concessionari e rivenditori di fiducia, legati giocoforza ad un vecchio e più semplice concetto di auto e della sua canonica gestione". 

Ma su cosa si risparmia realmente?

Innanzitutto il bollo è azzerato in ogni regione d'Italia per un periodo che varia da zona a zona. Le assicurazioni sono calmierate in base ai chilowatt-motore. La manutenzione è molto ridotta. Con le auto elettriche si entra ovunque, anche nelle zone in cui i veicolo non potrebbero transitare o nelle corsie preferenziali. Non solo: si può addirittura parcheggiare sulle strisce blu senza pagare un centesimo e sulle strisce riservate ai residenti. E infine alcune regioni a statuto speciale hanno già attivato incentivi all'acquisto.
Secondo Invernizzi, infine, non va sottovalutato il benessere che si riceve guidando "veicoli elettrici silenziosi, senza cambio né frizione, con un avanzamento fluido ed un uso minore dei freni, senza vibrazioni e strappi". Vantaggi che dunque abbatterebbero l'investimento iniziale elevato. Se poi durante il giorno non si superano i cento chilometri, la ricarica notturna è più che sufficiente andando a semplificare la vita al guidatore. E infine non sottovalutiamo il fatto che molte assicurazioni stanno iniziando ad andare incontro ai guidatori che scelgono  l'elettrico, abbassando il costo totale dell'Rca per premiarne la scelta ecosostenibile e responsabile che ne farebbe un guidatore più attento e meno portato a fare incidenti.

Quanti italiani hanno scelto l'auto elettrica?

Il mercato a dicembre 2013 ha dato un primo segnale positivo nella vendita di questi autoveicoli, dopo due anni di calo costante. A trainare il trend sono però le auto ibride, le auto dotate di motore termico e di uno o più motori elettrici, le quali segnano un'ottima performance, raggiungendo l'1,63 percento delle auto vendute in Italia. Fra queste escono vincenti due marchi: Toyota e Lexus. Ancora debolissimo il mercato italiano dei veicoli elettrici tout court, ma magari saranno proprio gli incentivi di cui sopra a stimolarlo risvegliandolo dal torpore. L'anno scorso, dunque, il mercato italiano ha visto l'arrivo di 14.708 vetture ibride e 851 elettriche, e il futuro? Le proiezioni Unrae pensano positivo, puntando per il 2014 a oltre 20.000 veicoli fra ibridi ed elettrici, con una proporzione di 1.000 elettriche e il resto ibride. Ed è chiaro che anche le ibride ricevono e riceveranno un trattamento speciale da parte delle assicurazioni. Molte compagnie applicano da tempo almeno un 10 percento di sconto rispetto alle regolari tariffe Rca a chiunque acquisti veicoli a basso impatto ambientale, come le ibride. Il tutto per premiare appunto la sensibilità sul tema della riduzione delle emissioni inquinanti. Va da sé che quel 10 percento diventa un bel 50 percento se i clienti optano per un'auto elettrica.

Ma qual è il modello di auto ecologica più venduto al mondo?

Nonostante nel 2013 siano usciti tantissimi modelli, la regina incontrastata è la Nissan Leaf, affermandosi l'auto elettrica più venduta al mondo.

Articolo letto 991 volte

Dott.ssa Stella Spinelli