Assicurazione grandine auto: cosa copre e quanto costa?

I danni provocati dalla grandine al nostro autoveicolo possono essere molto ingenti. Proprio per questo motivo, perciò, sarebbe il caso di pensare ad utilizzare l'assicurazione grandine auto, che costa intorno a 150 euro all'anno, ma è scarsamente utilizzata dai nostri connazionali.

La grandine è un evento estremamente temuto dagli automobilisti, per ovvi motivi. Per chi magari ha appena acquistato la sua autovettura nuova, spendendo migliaia di euro, e per chi riserva cure maniacali alla carrozzeria del suo veicolo, una precipitazione di questo tipo rischia di trasformarsi in un vero psicodramma, con danni che possono diventare anche ingenti, nel caso in cui i chicchi che cadono siano di una certa dimensione. A tal proposito basti pensare che in alcuni casi, effettivamente eccezionali, un chicco di grandine può raggiungere il peso di alcuni chilogrammi. Proprio per questo una sua caduta sulla carrozzeria di una macchina può diventare un piccolo dramma.


Come fronteggiare la grandine a livello assicurativo?



Sono in molti, naturalmente, a chiedersi come ci si debba comportare in simili casi. Anzi, la vera domanda è quella relativa al modo migliore per non doversi ritrovare a sborsare di tasca proprio i soldi necessari per riparare i danni provocati da una intensa precipitazione di grandine.

La grandine può rivelarsi una catastrofe per la nostra automobile

(La grandine può rivelarsi una catastrofe per la nostra automobile)

A tal proposito va ricordato come nelle polizze RC auto sia possibile inserire tra le coperture anche la garanzia accessoria degli eventi naturali. Proprio grazie ad essa, la compagnia assicurativa è tenuta a risarcire l'utente assicurato per gli eventuali danni materiali e diretti causati al veicolo dagli eventi naturali presenti tra le condizioni di polizza, i quali possono includere anche la grandine.


La procedura da seguire


Una volta che l'evento sia stato alla propria compagnia assicurativa, la stessa affiderà il compito di visionare il veicolo ad un perito, il quale provvederà a stimare il danno riportato e, di conseguenza, la cifra necessaria per la riparazione. Se si vuole rendere più veloce il procedimento, si può anche presentare un preventivo da parte di una carrozzeria di fiducia. Sarebbe comunque consigliabile effettuare delle riprese fotografiche tali da riprendere non solo la vettura danneggiata, ma anche l'intensità della grandinata e magari dare vita ad un piccolo dossier composto da articoli di giornale riportanti notizie sull'evento in questione. Si può anche provvedere a elevare una denuncia alle ai Vigili del Fuoco o alla Protezione Civile tale da attestare l'accaduto. Alcune compagnie, in effetti, a partire da quelle online che hanno, per ovvi motivi, una sede territoriale diversa da quella dell'assicurato, potrebbero spingersi a richiedere una 
documentazione a prova dell'evento.


L'assicurazione contro gli eventi naturali è poco conosciuta


Non sono molti i nostri connazionali che decidono di stipulare un'assicurazione contro gli eventi naturali, soltanto il 12% in base alle statistiche più recenti. Il costo medio di una copertura simile, che può variare a seconda del capitale assicurato e quindi del valore del veicolo, va ad attestarsi intorno ai 
150 euro all'anno. Va però sottolineato come spesso le compagnie assicurative permettano l'inserimento in polizza della copertura sugli eventi naturali soltanto ove sia stata stipulata anche un'assicurazione furto ed incendio

Articolo letto 1.316 volte

Dott. Dario Marchetti